Amare le nostre differenze, amare incontrarsi!

Sabato 25 febbraio 2017

ore 10 - 18

Istituto Salesiano Sacro Cuore, via Marsala 42 - Roma.

Dall’esperienza transculturale in numerosi ospedali parigini, Marie Rose Moro discuterà della diversità linguistica, sociale e culturale dei bambini appartenenti alle minoranze culturali e delle loro famiglie, come opportunità e risorsa per la società contemporanea. Nel corso del seminario sarà presentata anche la situazione clinica di un bambino curato in un dispositivo transculturale. Mostreremo come, al di là della cura, tale intervento culturale è utile per la prevenzione ed il successo scolastico di questi bambini nella società che li accoglie. Infine, sarà discussa l'idea che la diversità culturale non è solo un'opportunità per i bambini delle minoranze, ma anche per la maggioranza e per la società nel suo complesso.

La differenza è un'occasione d'incontro tanto nella clinica quanto nella vita!

Informazioni organizzative

Orario: ore 10-18 sabato 25 febbraio 2017.

Sede: Istituto Salesiano Sacro Cuore – Via Marsala, 42, Roma, zona Stazione Termini.

Per l'iscrizione al seminario occorre inviare una richiesta a info@etnopsi.it e, ricevuta conferma di disponibilità di posti, effettuare un bonifico di 50 euro sul conto corrente della Scuola al seguente IBAN: IT94S0335901600100000018200, intestato a: Scuola di Psicoterapia Etno-Sistemico-Narrativa precisando il vostro nome e l’indicazione dell’iscrizione al seminario.

Contatti: info@etnopsi.it – 3317149736.

Biografia di Marie Rose Moro

Docente di psichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza all'Università di Parigi 5, ha sviluppato e dirige il servizio di consultazione di psichiatria transculturale dell'Ospedale Avicenne ed è direttore della rivista transculturale L'autre. Ha fondato il Diploma universitario di Psichiatria transculturale all'Università di Parigi 13, Bobigny e Cochin.

Breve bibliografia:

Moro MR. I nostri bambini domani. Milano : Franco Angeli; 2011.

Moro MR, Neuman D, Réal I (Eds) Maternità in esilio. Bambini e migrazioni. Milano: Cortina, 2010.

Moro MR. Maternità e amore. Quello di cui hanno bisogno i bambini per crescere bene qui e altrove. Milano: Saggi Frassinelli; 2008.

Moro MR. Bambini di qui venuti da altrove. Saggio di transcultura. Milano : Franco Angeli ; 2005; 2014.

Moro MR. Genitori in esilio. Psicopatologia e migrazioni. Milano : Raffaelo Cortina Editore ; 2002.

Moro MR. Bambini immigrati in cerca di aito. I consultori di psicoterapia transculturale. Torino; 2001.

Moro MR. e Finco R., Minori o giovani adulti migranti? Nuovi dispositivi clinici tra logiche istituzionali e culturali, Torino, l’Harmattan Italia, 2015.

Nathalie Zajde Nathan  

Sabato 28 gennaio 2017

Istituto Sacro Cuore Salesiani

Via Marsala 42, Roma

Durante il seminario, che è parte integrante del Corso di perfezionamento sulla presa in carico etnopsichiatrica, verranno discusse le nuove sfide e le riflessioni attuali dell’etnopsichiatria relative al trauma, all’attaccamento e alla psicoterapia attraverso due problematiche: accogliere lo straniero e la violenza sulle donne.

Accogliere lo straniero

Si affronteranno i casi di presa in carico dei minori non accompagnati e isolati a Parigi. Si mostrerà come il dispositivo etnopsichiatrico, ideato da Tobie Nathan nel 1979 all’ospedale Avicenne di Bobigny, permetta di capire e conoscere meglio i giovani migranti e di migliorare l’accoglienza e la cura che le società occidentali forniscono a questi “eroi, messaggeri della modernità”.

Violenza sulle donne

Si tratteranno questioni legate alla comprensione, la gestione e la psicoterapia delle violenze sulle donne, in situazioni familiari (esempio di una famiglia magrebina) o nel quadro di conflitti politici (esempio dell’ Africa sub sahariana)

Informazioni organizzative

Orario: ore 10-18 sabato 28 gennaio 2017

Sede: Istituto Salesiano Sacro Cuore – Via Marsala, 42, Roma, zona Stazione Termini.

Per l'iscrizione al seminario occorre inviare una richiesta a info@etnopsi.it e, ricevuta conferma di disponibilità di posti, effettuare un bonifico di 50 euro sul conto corrente della Scuola al seguente IBAN: IT94S0335901600100000018200, intestato a: Scuola di Psicoterapia Etno-Sistemico-Narrativa precisando il vostro nome e

l’indicazione dell’iscrizione al seminario.

Contatti: info@etnopsi.it – 3317149736.

 

Biografia di Nathalie ZAJDE

Nathalie Zajde è psicologa clinica, Maître de conférences all’Università Paris 8 Saint-Denis e responsabile della formazione e

della clinica etnopsichiatrica al Centro George Devereux (Parigi). Nell’ambito dell’etnopsichiatria Nathalie Zajde è

specializzata nella cura dei traumi individuali e collettivi (genocidi, guerre, catastrofi naturali), nelle violenze di genere e in

quelle legate alle migrazioni.

In quest’ambito svolge ricerche sulle problematiche transgenerazionali e ha creato i primi dispositivi di ricerca in psicologia

clinica per le famiglie sopravvissute alla Shoah in Francia.

Dal 2003 al 2011, ha vissuto in Burundi (Bujumbura), in Guinea Conakry e in Israele (Tel Aviv e Gerusalemme) dove ha

fondato e diretto gruppi di etnopsichiatria.

www.ethnopsychiatrie.net

Bibliografia di base

Tobie Nathan :

  • Les secrets de vos rêves, Odile Jacob, 2016.
  • L’étranger ou le pari de l’autre, éditions Autrement, 2014.
  • Una nuova interpretazione dei sogni, Bollati Borringhieri, 2011.
  • Non siamo soli al mondo , Bollati Borringhieri, 2003.
  • Medici e stregoni: manifesto per una psicopatologia scientifica, il medico e il ciarlatano (con Isabelle Stengers),
  •  Torino, Bollati Boringhieri, 1996.

 

Tobie Nathan e Nathalie Zajde :

  • Psicoterapia democratica, Raffelo Cortina Editore, 2013.

 

Nathalie Zajde :

  • Les enfants cachés en France, Odile Jacob, 2012.
  • Guérir de la Shoah, Odile Jacob, 2005.
  • I figli di sopravvissuti, Moretti e Vitali, 2002.

Open Day Martedì 28 giugno 2016

Ore 18.00

Presso la Sede della Scuola in via Cesare Balbo, 4 - Roma

Il Direttore Natale Losi con la partecipazione di didatti e allievi presenterà la programmazione e l’approccio della Scuola.

La Scuola fornisce una specializzazione sia per il lavoro psicoterapeutico con le famiglie, con gli individui ed i gruppi, attraverso il classico approccio sistemico-relazionale; sia per il lavoro etnopsichiatrico, particolarmente indicato nei contesti in cui le migrazioni e la creolizzazione della società richiedono nuovi strumenti di comprensione, tanto per il lavoro con i migranti, quanto per quello con gli "autoctoni".

 

Il delirio di Babele. Lingue materne, lingue matrici, lingue matrigne.

A cura di Pietro Barbetta.

barbetta

A seguire l'Open Day della Scuola ESN

Il Direttore Natale Losi con la partecipazione di didatti e allievi presenterà la programmazione e l’approccio della Scuola.

Roma, Polo Didattico Garbatella, Sabato 22 ottobre 2016

Il seminario si svolge a partire da un capitolo che Pietro Barbetta ha scritto nel libro, a cura di Marie Rose Moro e Rita Finco "Minori o giovani migranti", pubblicato per l'Harmattan Italia. La Babele delle lingue si presenta nel campo del confronto terapeutico con lingue diverse, nel campo della comunicazione schizofrenica, nel campo della letteratura moderna, con Lewis Carroll, James Joyce, Antonin Artaud, Louis Wolfson. Durante la mattinata , dopo una breve presentazione dell'argomento, verrà presentato un caso clinico. Nel pomeriggio verranno discusse con il pubblico le questioni emerse.

Testi di riferimento
Moro, M.R., Finco, R., a cura, Minori o giovani migranti? Torino, l'Harmattan Italia.
Barbetta, P., Valtellina, E., a cura, Louis Wolfson. Cronache da un pianeta infernale, Roma, Il manifestolibri.
Barbetta, P. La follia rivisitata, Milano, Mimesis.

Informazioni organizzative
Orario: ore 10 -17 sabato 22 ottobre 2016
Sede: Polo Didattico, Garbatella, Piazzo Oderico da Pordenone 3, 00145, Roma.
La partecipazione al seminario è gratuita per le persone che si iscriveranno e assisteranno all’Incontro di Presentazione della Scuola di Psicoterapia a Indirizzo Sistemico-Relazionale ed a orientamento Etno-Sistemico-Narrativo che inizierà alle ore 17.30, al termine del seminario. Per l’iscrizione al seminario e all’Incontro di Presentazione è necessario inviare una richiesta a info@etnopsi.it.
Per l'iscrizione solamente al seminario occorre inviare una richiesta a info@etnopsi.it e, ricevuta conferma di disponibilità di posti, effettuare un bonifico di 50 euro sul conto corrente della Scuola al seguente IBAN: IT94S0335901600100000018200, intestato a: Scuola di Psicoterapia Etno-Sistemico-Narrativa precisando il vostro nome e l’indicazione dell’iscrizione al seminario.
Contatti: info@etnopsi.it - 3317149736

Pietro Barbetta

Attività didattica, formativa e di ricerca
Pietro Barbetta è Direttore del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, Docente di Teorie psicodinamiche all'Università di Bergamo, Componente dell'équipe etnoclinica Forme, presso la Cooperativa Ruah, di Bergamo e Presidente di International Society for Social and Psychological Approaches to Psychosis (ISPS) della Regione Lombardia. Ha lavorato in vari paesi dell'America Latina (Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Messico), con famiglie Portoricane in Massachusetts, con famiglie migranti e, oggi, con persone richiedenti asilo, in Italia.

Siamo l'unica Scuola riconosciuta dal MIUR per la formazione di psicoterapeuti con un indirizzo sistemico-relazionale ed etnopsichiatrico.

La Scuola fornisce una specializzazione sia per il lavoro psicoterapeutico con le famiglie, con gli individui ed i gruppi, attraverso l'approccio sistemico-relazionale; sia per il lavoro etnopsichiatrico, indicato nei  contesti in cui le migrazioni e la creolizzazione della società, richiedono nuovi strumenti di comprensione, tanto per il lavoro con i migranti, quanto per quello con gli “autoctoni”.

 

Per saperne di più...

 

Link utili

Per co-costruire in una logica di arcipelago proponiamo una serie di link ragionati dove potrete trovare eventi e materiali relativi a migrazione, sistemi complessi, narrazioni, terapie e altro:

Institut du Tout-Monde - è stato creato per iniziativa di Edouard Glissant e si propone di far progredire la conoscenza dei fenomeni e processi di creolizzazione, e di contribuire a diffondere la straordinaria diversità degli immaginari dei popoli, che esprimono tali immaginari attraverso la molteplicità delle lingue, la pluralità delle espressioni artistiche e l'inaspettato degli stili di vita.


Circolo Bateson - Organizza seminari, eventi, incontri di lettura per esplorare le intuizioni di G. Bateson. Il prossimo seminario nazionale si terrà il 12 e 13 giugno 2010 sul tema "Cultura: che cosa sta succedendo?"


network della Rivista del master di intercultura di Padova - Un sito e un network che hanno per scopo la promozione di contatti tra operatori, studenti e ricercatori, ma anche enti ed associazioni di ogni provenienza geografica e culturale nell’ambito delle pratiche interculturali. Il network punta a disintermediare il contatto tra operatori, sostenendo lo sviluppo di comunità di lavoro dedicate alla promozione del dibattito sui diritti umani, allo sviluppo di iniziative artistiche e culturali e alla sperimentazione sociale in ambito di Web 2.0.  Vuole altresì proporsi come luogo di incontro pluridisciplinare, in vista di redazione o partecipazione a bandi. 


logo_contextus Promossa nell'ambito del Fondo Europeo per i Rifugiati, l'iniziativa di informazione e formazione, rivolta ad operatori dei centri di accoglienza e del territorio intende rispondere alla necessità di creare sistemi e sinergie per qualificare le possibilità di presa in carico delle persone più vulnerabili che richiedono protezione internazionale.

L'associazione ETNA è un'interfaccia tra l'etnopsicologia e la psicologia analitica junghiana. Promuove ricerca e interventi per la riduzione e la prevenzione di condizioni patologiche legate alla condizione migrante. http://www.etnopsicologianalitica.com/S%C3%A9-Minari%20di%20Etnopsicologia-ETNA2013.pdf


Defence for Children International promuove e tutela i diritti delle bambine e  dei bambini per costruire con loro un mondo diverso, capace di considerare le conseguenze delle proprie azioni; analizza le ragioni e denuncia le responsabilità che conducono a negare i diritti dell’infanzia; realizza campagne di azione per modificare le cause e i fattori che determinano le violazioni.

Quel che resta del Mondo - Blog partecipato di Fabrice Olivier Dubosc su psiche, 'nuda vita' e questione migrante.

Shinui - Corso di counseling e mediazione interculturale a Bergamo

www.auditorium.com

a proposito di teatro segnaliamo anche le iniziativa della compagnia scarlattine teatro (www.scarlattineteatro.it)

www.azioninclementi.it

www.pagesperso-orange.fr

www.ethnopsychologie.net

www.libreriadelledonne.it

Leggi tutto
ascolto psico-sociale La Scuola Etno-Sistemico-Narrativa e Intercultural International Foundation hanno aperto uno spazio per le attività di ascolto psico-sociale presso la sede di Roma, via C. Balbo n° 4... Leggi tutto
Scuola Quadriennale

libri

PRESENTAZIONE

La Scuola Quadriennale di Psicoterapia ad Indirizzo Sistemico-Relazionale e Orientamento Etno-Sistemico-Narrativo è l'unica Scuola riconosciuta in Italia ad applicare questo orientamento.

SBOCCHI PROFESSIONALI

La Scuola fornisce una specializzazione sia per il lavoro psicoterapeutico con le famiglie, con gli individui ed i gruppi, attraverso il classico approccio sistemico-relazionale; sia per il lavoro etnopsichiatrico, particolarmente indicato nei contesti in cui le migrazioni e la creolizzazione della società richiedono nuovi strumenti di comprensione, tanto per il lavoro con i migranti, quanto per quello con gli "autoctoni".

Leggi tutto


Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.