Corsi

Corso di perfezionamento intensivo sulla presa in carico etnopsichiatrica

Gennaio- Maggio 2017

Il Corso è rivolto a chi cerca strumenti efficaci di lavoro etnopsichiatrico, ed è strutturato attraverso otto seminari tenuti a Roma durante altrettanti week-end da Gennaio a Maggio 2017, per complessive 130 ore.

Leggi tutto

Seminari Aperti

L’etnopsichiatria a confronto con le nuove sfide psicologiche: La riflessione attuale e la pratica clinica al Centre Devereux di Parigi.

Nathalie Zajde Nathan  

Sabato 28 gennaio 2017

Istituto Sacro Cuore Salesiani

Via Marsala 42, Roma

Durante il seminario verranno discusse le nuove sfide e le riflessioni attuali dell’etnopsichiatria relative al trauma, all’attaccamento e alla psicoterapia attraverso due problematiche: accogliere lo straniero e la violenza sulle donne.

Approfondisci 

 

Accogliere lo straniero

Si affronteranno i casi di presa in carico dei minori non accompagnati e isolati a Parigi. Si mostrerà come il dispositivo etnopsichiatrico, ideato da Tobie Nathan nel 1979 all’ospedale Avicenne di Bobigny, permetta di capire e conoscere meglio i giovani migranti e di migliorare l’accoglienza e la cura che le società occidentali forniscono a questi “eroi, messaggeri della modernità”.

Violenza sulle donne

Si tratteranno questioni legate alla comprensione, la gestione e la psicoterapia delle violenze sulle donne, in situazioni familiari (esempio di una famiglia magrebina) o nel quadro di conflitti politici (esempio dell’ Africa sub sahariana)

Informazioni organizzative

Orario: ore 10-18 sabato 28 gennaio 2017

Sede: Istituto Salesiano Sacro Cuore – Via Marsala, 42, Roma, zona Stazione Termini.

Per l'iscrizione al seminario occorre inviare una richiesta a info@etnopsi.it e, ricevuta conferma di disponibilità di posti, effettuare un bonifico di 50 euro sul conto corrente della Scuola al seguente IBAN: IT94S0335901600100000018200, intestato a: Scuola di Psicoterapia Etno-Sistemico-Narrativa precisando il vostro nome e

l’indicazione dell’iscrizione al seminario.

Contatti: info@etnopsi.it – 3317149736.

 

Biografia di Nathalie ZAJDE

Nathalie Zajde è psicologa clinica, Maître de conférences all’Università Paris 8 Saint-Denis e responsabile della formazione e

della clinica etnopsichiatrica al Centro George Devereux (Parigi). Nell’ambito dell’etnopsichiatria Nathalie Zajde è

specializzata nella cura dei traumi individuali e collettivi (genocidi, guerre, catastrofi naturali), nelle violenze di genere e in

quelle legate alle migrazioni.

In quest’ambito svolge ricerche sulle problematiche transgenerazionali e ha creato i primi dispositivi di ricerca in psicologia

clinica per le famiglie sopravvissute alla Shoah in Francia.

Dal 2003 al 2011, ha vissuto in Burundi (Bujumbura), in Guinea Conakry e in Israele (Tel Aviv e Gerusalemme) dove ha

fondato e diretto gruppi di etnopsichiatria.

www.ethnopsychiatrie.net

Bibliografia di base

Tobie Nathan :

  • Les secrets de vos rêves, Odile Jacob, 2016.
  • L’étranger ou le pari de l’autre, éditions Autrement, 2014.
  • Una nuova interpretazione dei sogni, Bollati Borringhieri, 2011.
  • Non siamo soli al mondo , Bollati Borringhieri, 2003.
  • Medici e stregoni: manifesto per una psicopatologia scientifica, il medico e il ciarlatano (con Isabelle Stengers),
  •  Torino, Bollati Boringhieri, 1996.

 

Tobie Nathan e Nathalie Zajde :

  • Psicoterapia democratica, Raffelo Cortina Editore, 2013.

 

Nathalie Zajde :

  • Les enfants cachés en France, Odile Jacob, 2012.
  • Guérir de la Shoah, Odile Jacob, 2005.
  • I figli di sopravvissuti, Moretti e Vitali, 2002.

Ascolto Psico-Sociale

sedie-studio

La Scuola Etno-Sistemico-Narrativa e Intercultural International Foundation hanno aperto uno spazio per le attività di ascolto psico-sociale presso la sede di Roma, via C. Balbo n° 4 (Zona Termini/Cavour). In questo spazio sono organizzati colloqui terapeutici individuali e con famiglie, supervisioni di casi clinici, supporto ad associazioni e strutture pubbliche e private che si occupano di persone con disagi psicologici.
Le attività psico-sociali sono rivolte anche a migranti e richiedenti asilo. L’orientamento etno-sistemico-narrativo, pur essendo applicabile a chiunque, è nato proprio dalle esperienze pluriennali di lavoro con migranti e richiedenti asilo.

Il polo riceve solo su appuntamento inviando una mail a info@etnopsi.it o telefonando al 331 7149736,

Scuola Quadriennale

libri

PRESENTAZIONE

La Scuola Quadriennale di Psicoterapia ad Indirizzo Sistemico-Relazionale e Orientamento Etno-Sistemico-Narrativo è l'unica Scuola riconosciuta in Italia ad applicare questo orientamento.

SBOCCHI PROFESSIONALI

La Scuola fornisce una specializzazione sia per il lavoro psicoterapeutico con le famiglie, con gli individui ed i gruppi, attraverso il classico approccio sistemico-relazionale; sia per il lavoro etnopsichiatrico, particolarmente indicato nei contesti in cui le migrazioni e la creolizzazione della società richiedono nuovi strumenti di comprensione, tanto per il lavoro con i migranti, quanto per quello con gli "autoctoni".


Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.