Corso di perfezionamento intensivo sulla presa in carico etnopsichiatrica

Gennaio- Maggio 2017

Il Corso è rivolto a chi cerca strumenti efficaci di lavoro etnopsichiatrico, ed è strutturato attraverso otto seminari tenuti a Roma durante altrettanti week-end da Gennaio a Maggio 2017, per complessive 130 ore.

Leggi tutto...

Calendario II anno 2014

18-19 gennaio - Approfondimenti di alcuni approcci etnopsichiatrici, con particolare riferimento a T. Nathan (La follia degli altri) ed ESN (Vite altrove)    

8-9 febbraio - Strumenti narrativi nell’approccio ESN. Laboratori per affinare l’elaborazione dei diari di bordo e indicazioni per lo studio della bibliografia  

15-16 marzo - La rete della vita e le terapie sistemiche 

5-9 aprileResidenziale dedicato alle prospettive cliniche sistemiche

10-11 maggio - Epistemologia “batesoniana”: lettura di due capitoli contenuti in “La natura sistemica dell’uomo”: i due volti del doppio legame (M.C.Bateson) e l’eredità di G. Bateson (Brian Stagoll)  

7-8 giugno – Possibilità narrative in una dimensione etno-sistemico-narrativa  

28-29 giugno - Seminario di chiusura del I semestre 

10-14 settembre – Residenziale dedicato alle prospettive narrative

11-12 ottobre – Immigrazione, trans generazionale e trans personale

8-9 novembre - Curare traumi individuali e collettivi dalle e nelle guerre

29-30 novembre - Seminario di chiusura del II anno 

Corso per Formatori

La Scuola Etno-Sistemico-Narrativa (ESN), offre un orientamento originale che consiste nella coniugazione di tre ambiti teorici in reciproco dialogo fra loro: l’etnopsichiatria, le teorie sistemiche e l’approccio narrativo. La Scuola ha solide radici epistemologiche e cliniche ed è una realtà giovane nel mondo della formazione:  essendo la prima in Italia ad approfondire questo percorso intellettuale, per garantire la sostenibilità futura delle proprie attività, ha bisogno di formare un maggior numero di Didatti rispetto a quello attuale. In funzione del raggiungimento di quest’obiettivo ha organizzato nel 2014, un’edizione unica di un percorso per formatori.

Obiettivi didattici
Il percorso ha due obiettivi didattici principali: l’approfondimento teorico dell’orientamento della scuola; l’acquisizione di una metodologia didattica coerente con l’orientamento e i contenuti  proposti.

Durata e strutturazione del corso
Il percorso avrà una durata compresa fra uno e due anni (decisi sulla base di una valutazione reciproca ed individuale fra scuola e formatori rispetto al conseguimento degli obiettivi) e verterà sui seguenti temi:
Parte teorica
a. lezioni teorico/informative;
b. lettura critica di testi e dispense;
c. discussioni di gruppo;
d. seminari tematici;
f. visioni di filmati, ascolto di registrazioni;
g. lezioni effettuate agli allievi della scuola quadriennale

Parte pratica
a. conduzione e supervisione di incontri di psicoterapia presso il Polo Clinico della scuola;
b. affiancamento ai didatti nelle attività di docenza;
c.attività di tutoraggio per le tesine degli allievi prima che esse arrivino al relatore.
Inoltre, il gruppo dei didatti della scuola si riunisce una volta al mese per discutere questioni teoriche e pratiche legate al percorso formativo della scuola quadriennale. Questo spazio offrirà la possibilità di una crescita teorica, professionale e personale agli allievi-didatti.

Verifiche periodiche
Supervisione con il didatta tutor su:
a.lezioni condotte in affiancamento;
b.maturazione teorica, professionale e personale valutata attraverso la discussione di un elaborato originale con una commissione di didatti della Scuola

Criteri di selezione
Il percorso era aperto a psicoterapeuti specializzati almeno da tre anni in una scuola di specializzazione riconosciuta, sono stati selezionati sei didatti in formazione attraverso titoli e colloquio.

Costi e iscrizione
Le iscrizioni sono chiuse.

Calendario III anno 2014

25-26 gennaio - La clinica e il posizionamento del terapeuta etno-sistemico-narrativo attraverso il lavoro su casi clinici.

22-23 febbraio – La costruzione di narrazioni e loro possibilità generative in psicoterapia (lavoro su casi clinici). Indicazioni per lo studio della bibliografia  

15-16 marzoLa rete della vita e le terapie sistemiche 

2-6 aprile - Residenziale dedicato alle prospettive cliniche sistemiche

17-18 maggio - Seminario interamente dedicato alla clinica con accenni di teoria

7-8 giugno – Possibilità narrative in una dimensione etno-sistemico-narrativa  

5-6 luglio - Seminario di chiusura del I semestre 

13-17 settembre – Residenziale dedicato alle prospettive narrative  

18-19 ottobre - Il gesto che racconta: il gioco della sabbaia nella terapia con pazienti stranieri 

8-9 novembre - Traumi collettivi   

13-14 dicembre - Seminario di chiusura del III anno 

 

Corso di specializzazione in pratiche e terapie interculturali (nella migrazione)

La Scuola quadriennale di specializzazione in psicoterapia a orientamento etno-sistemico-narrativo e Intercultural International Foundation promuovono la III edizione del corsodi specializzazione in pratiche e terapie interculturali (nella migrazione). Il Corso è rivolto a psicoterapeuti, psichiatri, psicologi, medici e a operatori di altre discipline che desiderino specializzarsi nel campo dell’intercultura, della formazione e della relazione d’aiuto con migranti e richiedenti asilo, con particolare attenzione agli interventi con persone che hanno vissuto traumi individuali e collettivi.

Leggi tutto...

 

Per saperne di più...

 

giornata di presentazione scuola etnopsi                                                ... Leggi tutto
ascolto psico-sociale La Scuola Etno-Sistemico-Narrativa e Intercultural International Foundation hanno aperto uno spazio per le attività di ascolto psico-sociale presso la sede di Roma, via C. Balbo n° 4... Leggi tutto
Scuola Quadriennale PRESENTAZIONE La Scuola Quadriennale di Psicoterapia ad Indirizzo Sistemico-Relazionale e Orientamento Etno-Sistemico-Narrativo è l'unica Scuola riconosciuta in Italia ad applicare questo... Leggi tutto


Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.